Vivere nel "qui ed ora". Il presente come spazio-tempo creativo

l'illusione-del-tempo

Se ci osserviamo attentamente scopriremo che i nostri pensieri e le nostre reazioni sono spesso ancorati al passato o al futuro.
Avendo una concezione lineare del tempo, tendiamo infatti a vivere o nella preoccupazione per ciò che accadrà in futuro o a lasciarci condizionare dalle esperienze del passato. In tal modo siamo sempre insoddisfatti e viviamo in uno stato d'ansia e di frustrazione continua, che ci impedisce di vivere serenamente e di gustarci il momento presente; diventiamo insensibili a tutto ciò che ci accade, come se la vita ci sfuggisse di mano e non fossimo noi a viverla veramente. 
Presi da questo ingranaggio e dalle turbolenze della vita quotidiana rischiamo così di esaurirci e di alienarci, innescando una spirale autodistruttiva per noi stessi e per il nostro equilibrio mentale. 

L'unica possibilità è allora quella di vivere pienamente ed intensamente il presente, momento per momento, come se esistesse solo il qui ed ora e non ci fosse né passato né futuro. Non siamo vittime del nostro passato! 

Il passato è infatti un tempo andato; dobbiamo imparare a far tesoro delle esperienze passate senza che diventino un peso, una zavorra che ci impedisce di vivere pienamente il presente; imparare dal proprio passato ma lasciarlo andare. 
Gli schemi di pensiero, le paure e le reazioni che abbiamo avuto in passato erano giuste ed appropriate per quel momento, erano le esperienze di cui avevamo bisogno per quel livello evolutivo. Oggi, poiché siamo diversi, anche biologicamente, da com'eravamo in passato, esse non ci servono più e rappresentano solo un peso e un ostacolo alla nostra evoluzione e alla nostra crescita personale.

Riguardo poi al futuro, esso non esiste ed è quindi del tutto inutile preoccuparsi o darsi pena per qualcosa che non sappiamo bene come sarà. Anzi, il futuro dipende proprio da come oggi viviamo il presente, dalle intenzioni e dai pensieri che seminiamo nel qui ed ora.
E' nel modo di vivere il presente che si gettano le basi per il futuro.